Educatrice ambientale.

Si è ritrovata così in un mondo affascinante e pieno di scoperte, in particolare, sulle relazioni che legano gli esseri viventi all’interno dell’ecosistema naturale, di quello umano e tra l’uomo e l’ambiente.

La recente formazione in Counseling Biogestaltico ha arricchito la sua esperienza fornendole una visione più approfondita delle relazioni tra esseri umani e una nuova chiave di lettura.

Alla luce del suo percorso preferisce, quindi, definirsi una mediatrice ambientale che accompagna alla scoperta del mondo naturale facilitando la relazione tra i due mondi e la scoperta che questi due mondi non sono separati.