Un tentativo di Filosofia per tempi complessi

Claudio Fontana, filosofo, si interroga sugli argomenti che vengono aperti dal tema portante della 5a edizione del Festival.

Da dove nasce l’esigenza, da parte umana, di tessere reti, di tracciare mappe, di disegnare labirinti?

Perché gli uomini generano reti? Non è certo una novità il web, dal punto di vista antropologico e filosofico; anzi, potremmo dire che gli uomini si dedicano a disegnare, incidere, avvolgere già da sempre.

Quello che allora è prioritario è cercare di capire “come” e “perché” gli uomini gettano reti. Partendo da quelle questioni sarà allora possibile comprendere le altre grandi parole che oggi esprimono l’emergere delle ragnatele del web: globalizzazione e complessità.

Dentro questo contesto in incessante trasformazione, a tal punto da sembrare immobile, che ne è del sapere, dell’educazione, della politica?

Il tentativo, dunque, è quello di definire un tracciato che ci serva da bussola per orientarci tra le ragnatele che oggi non solo avvolgono il mondo ma che sono il mondo.

La Registrazione dell’evento

La Galleria Fotografica


foto in evidenza di Susan Q Yin da Unsplash