L’epoca contemporanea è contraddistinta da cambiamenti sempre più rapidi nelle dinamiche ecologiche. In tutto il pianeta Terra si stanno verificando fenomeni che, per intensità e frequenza, non sono mai stati registrati prima, aprendo un ampio spazio di riflessione sul ruolo che nel prossimo futuro gli esseri umani potranno avere all’interno degli ecosistemi.
In questo contesto, le montagne possono essere considerate come degli osservatori privilegiati per studiare i cambiamenti climatici in atto a livello globale. Per questo motivo, l’intervento di Giacomo Zanolin, geografo dell’Università di Genova, proporrà un viaggio attraverso alcune delle principali catene montuose della Terra, mostrando le conseguenze di fenomeni come la fusione di ghiacciai, gli incendi, le alluvioni, le siccità sulle terre alte. Partendo dai principali fattori di crisi che stanno trasformando il volto delle montagne, verranno pertanto evidenziati i drammi e le risposte coraggiose che molte comunità umane stanno mettendo in campo per adattarsi e sopravvivere o scoprire che, proprio sulle montagne, è possibile esplorare nuove modalità per abitare un pianeta che cambia rapidamente.

verifica la collocazione dell’evento all’interno del programma